Pomarolo

Piccolo paese caratterizzato da coltivazioni di frutta e antichi mulini.

Il nome di questo comune richiama la sua attività principale, ovvero la coltivazione di mele, ma anche di viti e ciliegie. Nel passato era anche piuttosto noto il tabacco di Pomarolo.

In passato a Pomarolo erano attivi circa sei mulini (il più antico è del 1259) e si producevano anche stoffe per il saio dei monaci.

Da visitare la contrada Basiano, la contrada più antica e ben conservata del paese e risalente all’epoca romana. Particolari l’antico edificio oggi sede municipale e la chiesa di San Cristoforo, al cui interno è conservato l’organo più importante dell’intera valle. Poco fuori da Pomarolo si trova la piccola chiesa di San Rocco del 1636 con all’interno diverse tele antiche di artisti locali.