Panchià

Un tempo paese nettamente agricolo, Panchià ha saputo sviluppare una solida economia basata sul turismo e sull’artigianato.

Situato lungo l’asse centrale della vallata, tra Tesero e Ziano di Fiemme, Panchià gode di una bella posizione ai piedi del Monte Agnello e del Cornon, di fronte alla catena del Lagorai.

Occupa entrambe le sponde del torrente Rio Bianco. Monumenti di interesse storico sono la chiesa parrocchiale di S. Valentino, che risale la 1190 e si trova nel centro storico di Panchià. Caratteristico è anche il ponte di legno di Panchià con il tetto a due falde.

Lungo la Via dell’Ancona, sulla sponda sinistra del Rio Bianco, si trova l’edicola gotica dipinta a fresco, detta anche “Capitèl dei Nastasi”.